user_mobilelogo

 

Tibetani 

 

il circo dei sogni centroanidra

 

Logo Moon Fool 

 

tesori nascosti

Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Il Circo dei Sogni: festa e laboratori per adulti e bambini

13 - 19 Maggio 2019

 

Un grande Festival sul circo!

 

Un’intera settimana dedicata a laboratori circensi attraverso discipline diverse, dalla giocoleria alla clowneria all’acrobatica,

con la possibilità di lavorare e confrontarsi con professionisti di altissimo livello,

dal giocoliere inglese Antony Trahir, autore di “Pearls of juggling”, al grande funambolo Andrea Loreni e tanti altri.

Un vero e proprio tuffo dentro al mondo del circo.

Un’intera settimana in cui sarà possibile iscriversi ai vari stage residenziali,

oppure assistere al grande spettacolo della domenica

in cui tutti gli artisti si esibiranno da mattina a sera e proporranno laboratori esperienziali per bambini e adulti.

 

Ecco tutti gli eventi del programma!

 

Workshop di giocoleria e ricerca del movimento con Valentina Della Ratta

13 Maggio 2019

centro anidra valentina della ratta circo dei sogni

 

Il segreto dell’apprendimento della giocoleria è l’acquisizione della coordinazione destra/sinistra, che si può anche definire yin yang;

le fasi di studio avranno infatti anche un approccio al Qi Gong che lavora principalmente sul riequilibrio delle energie interne appunto dette yin yang e sulla non aspettativa.

Per poter ampliare il bagaglio di movimento ed estenderlo all’uso creativo degli attrezzi, vi saranno anche elementi di floor work

e del metodo bones for life.

L’utilizzo di elementi di qi gong, floor work e metodo bones for life garantiscono un apprendimento sicuro ed efficace lavorando sull’allineamento e su configurazioni di movimento che derivano dagli schemi della mobilizzazione evolutiva che hanno dimostrato la loro efficienza nel corso di migliaia di anni.


Una postura ben allineata ed una coordinazione armoniosa sono essenziali per avere una buona qualità della vita.
L’allineamento preserva l’integrità della struttura scheletrica, permettendo la riduzione dal rischio di incidenti, aumenta la potenza fisica,

ossia il carico di pressione che la massa corporea riesce a sostenere, alleggerisce la tensione muscolare, consentendo una mobilizzazione dinamica, essenziale per qualsiasi tipo di abilità che si ha voglia di apprendere.

Queste strategie risvegliano risorse nell’organismo che consentono di concepire delle soluzioni efficienti.

Tale apprendimento autonomo si contrappone all’apprendimento basato su un'autorità esterna,

l'adulto sperimenta costantemente nuove opzioni e variazioni degli schemi motori interni ed esterni fino a quel momento inutilizzati,

fornendo le condizioni per un apprendimento protetto, attento alla condizione psico-fisica e ai ritmi di ogni individuo, creando così le basi per un esplorazione sul movimento e con i differenti attrezzi quali palline, clave e bastone.

La parte tecnica della giocoleria è aperta a principianti/ intermedi, mentre lo studio sulla ricerca del movimento è aperta a chiunque abbia voglia di investigare la mobilizzazione dinamica.

 

BIOGRAFIA

Valentina Della Ratta consegue all’accademia di belle arti di Napoli la laurea in pittura, studiando il corpo nelle sue forme armoniose e le sue relazioni con lo spazio , alla scuola di circo "flic "il corpo diventa il materiale da plasmare, si diploma in acrobatica aerea specializzandosi al trapezio statico.

Continua la sua formazione da aerealista alla scuola di circo "rogelio rivel" di barcellona, all’espace catastrophe di Bruxelles e al katakombem di Berlino studiando corda aerea, tessuto, yoga e analisi del movimento.

Parcecipa a diversi stage con performer internazionali come Elodie Donaque, Codhi Harrel,Emiliano Ron, Leo Hedman, Oscar rojas, Jos Baker, Frey Faust, Kira Kirsh, Manju Pattabi Jois e molti altri.

Continua la ricerca sulle infinite possibilità espressive del corpo attraverso la pratica della danza contemporanea e dello yoga, diventando insegnante di ashtanga yoga e bones for life.


SEMINARIO RESIDENZIALE PRESSO IL CENTRO ANIDRA
WWW.CENTROANIDRA.IT, CON POSSIBILITA' DI PARTECIPARE ANCHE PER MENO GIORNI.
PER INFO: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Workshop di giocoleria con Anthony Trahir

16 - 19 Maggio 2019

workshop di giocoleria al centroanidra

 

L'associazione culturale Iannà Tampé propone un seminario dedicato all'arte della Giocoleria,

nella meravigliosa cornice del centro Anidra di Borzonasca (GE).

L'intero evento si svolgerà in 3 giornate ed il conduttore sarà Anthony Trahair, autore del libro “Pearls of Juggling”.

In questo ritiro la giocoleria diventa una danza e un mezzo di espressione giocoso.

Giocando smettiamo di preoccuparci se una cosa è giusta o sbagliata e impariamo un nuovo modo di apprendere libero dagli schemi.

Le giornate saranno dedicate anche al benessere fisico e mentale,

con passeggiate meditative nella natura, esercizi mattutini di Qi-Gong per energizzare il corpo e lo yoga,

come pratica quotidiana.


Per Danzatori, Acrobati, Attori e ovviamente Giocolieri.

Si lavorerà su diversi livelli, non serve essere dei professionisti,

l'incontro punterà a farvi trovare un modo pratico e adatto a voi per la vostra infinita creatività.

Materiale di approfondimento

Ti consigliamo, per approfondire di leggere l'articolo:

“La giocoleria: una pratica meditativa” scritto da Anthony Trahir.

Anthony pratica lo yoga tutti i giorni da vent'anni, è giocoliere e ha scritto il libro molto apprezzato “Pearls of Juggling”.

Per il programma completo, informazioni ed iscrizioni:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ; Daniele 388-0652725

 

 

Clown Nella Natura - Stage Residenziale di 2 Giorni

18 - 19 Maggio 2019

clown nella natura centroanidra

 

CLOWN NELLA NATURA si svolge nell'ambito del Circo Dei Sogni - una settimana dedicata alle Arti Circensi.

COS'E' IL CLOWN?

Poche esperienze sono catartiche, liberatorie come ridere di cuore e di pancia.

Questo tipo di risata scioglie nodi antichi, provoca in noi una sensazione indiscutibile di benessere, di felicita’.

Far ridere gli altri in questo modo puo’ essere altrettanto gratificante: benvenuti nel territorio del clown.

Che sia o meno interessato a farne una carriera o anche un hobby, ognuno di noi ha dentro di se il proprio clown.

Molto prima e molto piu’ che un personaggio teatrale o circense, il clown e’ infatti uno stato, un modo d’essere a cui si puo’ accedere, con gli strumenti adatti. 

Il clown vede il mondo come se fosse la prima volta, celebrando quel caos meraviglioso che e’ la vita umana in tutte le sue espressioni. Ci invita a scoprirci e a splendere di fronte all’altro, perche’ il suo piacere di giocare, la sua gioia di vivere non sarebbero completi senza essere condivisi. Cosi' facendo, scopriamo qualcosa di noi stessi.

Nella sua foga e nel suo entusiasmo straripante, il disastro e’ ovviamente dietro l’angolo. Per il clown - e questo e’ forse il suo piu’ grande insegnamento - non sara’ nient’altro che un’ennesima, imperdibile occasione da celebrare insieme.


LO STAGE

In un’atmosfera protetta, durante il laboratorio i partecipanti verranno guidati a riconoscere il proprio clown interiore, e incoraggiati a fidarsi di lui.

Ci fara’ ritrovare risorse preziose che non ricordavamo, o nemmeno immaginavamo di avere.
Due strumenti ci assisteranno nell’impresa: il gioco e il movimento.

Il bambino che gioca e’ completamente immerso nella propria attivita’, letteralmente rapito dal mondo fantastico che lui stesso ha inventato. Pronto a scattare, i suoi occhi sono pieni di anticipazione, la sua energia contagiosa, la sua concentrazione inscalfibile perfino dalla fame o dal sonno, la sua dedizione totale, il suo piacere immenso, la sua creativita’ illimitata. Durante il laboratorio, i partecipanti verranno stimolati a ritrovare questo stato di estrema presenza attraverso una serie di giochi in gruppo e alcune improvvisazioni. Il clown vive in quello stato, dove non esistono preconcetti e ogni cosa diventa possibile.

La maggior parte dei giochi avranno un’importante componente fisica.

Quando tutto il corpo e’ impegnato, spesso e’ piu’ facile abbandonare i limiti imposti dalla razionalita’ ed entrare in contatto con le nostre emozioni, che sono il pane del clown.

Alcuni esercizi ci aiuteranno inoltre ad acuire la nostra consapevolezza dello spazio, delle distanze, del ritmo e del nostro stesso corpo. Tanto le nostre capacita’ e talenti quanto le nostre limitazioni fisiche saranno le risorse, la materia prima di cui il clown si avvarra' per la sua inesauribile creativita'.


BIO

Nato a Genova nel 1977, Andrea Foà esprime fin da subito fastidio per il passeggino, scalciando continuamente per uscirne. I genitori lo indirizzano saggiamente verso lo sport, invito che lui raccoglie praticando con passione nuoto, tennis, calcio, atletica leggera, ping pong, basket e football americano. A 17 anni legge Albert Camus e gli piace assai. Qualche anno dopo comincia a fare il giornalista, un lavoro che lo portera’ a Roma e poi a Londra per AP e CNN. A 30 anni suonati, scalcia di nuovo ma i genitori sono in un altro paese e per gli sport si sta facendo tardi, quindi si indirizza da solo, e molto meno saggiamente verso le arti performative. Studia teatro fisico alla London International School of Performing Arts (LISPA), e clown contemporaneo in Francia con il grande maestro Philippe Gaulier. Prende parte a diverse serate di cabaret come clown, e alla co-creazione ed esecuzione di vari spettacoli sul palco e in strada con diverse compagnie indipendenti, tra cui BeautifulMess, Guerrilla Science e Parrot [In The] Tank. Comincia a seguire la regista e compositrice Anna-Helena McLean, esponente della tradizione di Jerzy Grotowski, in workshop residenziali in giro per il mondo. Intanto pratica l’Aikido e studia i Tarocchi di Marsiglia dopo un incontro con Alejandro Jodorowsky. A 40 anni suonati, lascia Londra e torna a Genova.

COSTI
190 euro (170 euro per iscrizioni prima del 31 Marzo)
Il prezzo include lo stage, l'alloggio, pranzo e cena Sabato e pranzo Domenica.

ORARI
Sabato: 11:00/18:00 con un'ora di pausa pranzo
Domenica: 10:00/17:00 con un'ora di pausa pranzo

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
I posti sono limitati.

 

 

Workshop di Filo Teso

18 - 19 Maggio 2019

 

lab

 

Educazione & Funambolismo:
Una Via di formazione all’equilibrio?

Il workshop:

La proposta, centrata sul rapporto tra funambolismo & tras-formazione dell’essere umano, condotta dal funambolo e formatore Andrea Loreni e dalla dottoranda di ricerca e formatrice Giulia Schiavone, si rivolge a tutti coloro che siano interessati ad approfondire il proprio equilibrio
posturale.

Attraverso un training psico-fisico, con esercizi di meditazione Zen e disciplina tecnica su filo
teso, accompagnato da momenti di condivisione, riflessione e rielaborazione in piccolo e grande
gruppo, i partecipanti saranno invitati a sperimentarsi e confrontarsi con la dimensione
dell’equilibrio.

Un’occasione di fuori uscita dal proprio equilibrio abituale, per esperire un processo di radicamento
ed espansione, riscoperta dell’intero corpo-mente, volto a trasformare e sensibilizzare la propria
presenza a esserci. La camminata funambolica, oltre che atto performativo e simbolico straordinario,
si rivelerà infatti anche prezioso percorso e strumento formativo capace di radicare i
partecipanti nel presente, per aprire a un ascolto di sé e dell’altro più consapevole e attento.

Tempi & Modalità:

Sabato 18 maggio dalle ore 15.00 alle ore 19.00 & Domenica 19 maggio dalle ore 10.00 alle ore 14.00, presso il Centroanidra,
I Casali Loc. Casali di Stibiveri 16041 Borzonasca (GE).

Costo:

180 euro. Comprensivi di vitto e alloggio (cena di sabato e pranzo di domenica).

Per info e prenotazioni: www.centroanidra.it / Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. / 3470328511

Percorso